inflatable art

Law of the Journey

Quando dopo un lungo viaggio Ai Weiwei arrivò a Sydney nel 2006, non riuscì ad attrarre l’attenzione che avrebbe voluto, tanto che la biennale non gli dedicò nemmeno un’intervista.

Ora, a distanza di 12 anni, ne ha fatta di strada l’artista ed attivista politico che strenuamente si batte per la difesa dei diritti umani,  e l’Australia non ha esitato a dedicargli lo spazio dovuto. Ai Weiwei è stato addirittura protagonista di una conversazione-evento con il direttore artistico della biennale Mami Kataoka, dove ha avuto l’occasione di parlare largamente della sua Law of the Journey e del film Human Flow.

Law of the Journey è la monumentale nave in PVC carica di oltre 300 passeggeri che occupa la sala della turbina nell’ex sito industriale di Cockatoo Island nel porto di Sydney. Si tratta dell’installazione più grande realizzata finora dall’artista e rappresenta una chiara denuncia alle condizioni estreme dei rifugiati, costretti a viaggiare per mare ammassati in condizioni precarie.

Share This

Copy Link to Clipboard

Copy